Da vedere


Venezia

Padova
Treviso
Le ville della Riviera

Le città murate
Le piste ciclabili


dove mangiare

Pizzeria al cristo
Re di quadri
Locanda la Posta
Agriturismo Gazebo
Mare divino
Acciughetta
altri locali

eventi
Riviera fiorita
Venice marathon
Biennale
Redentore
Carnevale di Venezia
Madonna della salute
Regata storica


 


Venezia


Venezia sorge nel cuore della laguna su un insieme di isole collegate da ponti ed è divisa in quartieri, detti “sestieri”: San Marco, Santa Croce, San Paolo, Dorsoduro, Castello e Cannaregio. Ogni Sestiere presenta moltissime cose da visitare ed ammirare.

Il sestiere San Marco è il cuore della città ed è caratterizzato dalla splendida Piazza San Marco. Si possono visitare numerosissimi palazzi e musei: il Museo archeologico; il Museo Correr; il Palazzo Camerlenghi; il Palazzo Fortuny; il Palazzo Grassi; la Basilica di San Marco (costruita su modello della Basilica dei Santi Apostoli di Costantinopoli); il Campanile di San Marco; il Palazzo Ducale del XIV e XV secolo; la Chiesa di Santo Stefano e la Torre dell’Orologio.

Il sestiere di Santa Croce, che era una zona paludosa, era meta di branchi di lupi che durante la bassa marea riuscivano a raggiungere questi luoghi ricchi di foreste. Oltre a Piazzale Roma, possiamo visitare numerose chiese: S. Simeone Profeta (X sec.); Sant'Andrea della Dirada (1475); l’antichissima Chiesa di San Giacomo dall'Orio (IX sec.) e Fontego dei Turchi della prima metà del XIII sec.

Il sestiere di S. Paolo, che divenne, insieme a quello di San Marco, la sede economica e commerciale della città. Da visitare: la Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari; Cà Foscari, sede dell'omonima Università; il Ponte di Rialto; Casa Goldoni; Palazzo Albrizzi; Palazzo Mocenigo; la Chiesa di San Giacomo di Rialto; Cà Corner e la Chiesa di San Rocco.

Il sestiere di Dorsoduro, anticamente denominato “Scopulo”, non era una zona molto sicura per le incursioni dei barbari. Da visitare: la Basilica della Salute (capolavoro di Baldassarre Longhena); Cà Rezzonico e le Gallerie dell'Accademia.

Il sestiere di Castello, anticamente denominato Olivolo, per la presenza di oliveti, costituisce l'isola più grande sopra la quale sorge Venezia. Da vedere: l'Arsenale di Venezia; il Museo storico navale; la cinquecentesca Pinacoteca Querini Stampalia; la medievale Basilica dei Santissimi Giovanni e Paolo; i Giardini della Biennale (dal 1895 sono sede della Biennale Internazionale dell’Arte); la cinquecentesca Scuola di San Giorgio degli Schiavoni.

Il sestiere di Cannaregio, sorge a nord del Canal Grande e, per la presenza di fitti canneti, prese il nome di Canaleclo. Da vedere: il Palazzo gotico Cà d'oro; il neoclassico Palazzo Manfrin; il medievale Ponte delle Guglie; il seicentesco Ponte dei tre archi e la settecentesca Chiesa degli Scalzi.

Nell’isola limitrofa alla città, Giudecca, che in passato era chiamata “Spina Longa”, per la sua struttura a spina di pesce, si possono visitare la Basilica del Redentore e la Chiesa di San Giorgio Maggiore.

Suggeriamo inoltre una visita anche alle splendide isole minori: Burano, famosa per i merletti realizzati con un’antica tecnica che si tramanda dal Cinquecento, di Murano, celebre in tutto il mondo per la lavorazione del vetro, e Torcello (abitata già dal I secolo d.C.).