Da vedere


Venezia

Padova
Treviso
Le ville della Riviera

Le città murate
Le piste ciclabili


dove mangiare

Pizzeria al cristo
Re di quadri
Locanda la Posta
Agriturismo Gazebo
Mare divino
Acciughetta
altri locali

eventi
Riviera fiorita
Venice marathon
Biennale
Redentore
Carnevale di Venezia
Madonna della salute
Regata storica

 


Madonna della salute

Altro evento che ricorda la fine della terribile pestilenza diffusasi in tutta Europa e descritta da A. Manzoni nei suoi “Promessi Sposi”, è la festa della Madonna della Salute che si svolge ogni anno il 21 novembre.
La storia ricorda che il 22 ottobre 1630 il Doge Nicoletto Contarini, pronunciò il voto solenne del Senato della Serenissima, di costruire una nuova grande chiesa per ottenere dalla Vergine Maria la cessazione della pestilenza.
Molti Veneziani si trasferirono nelle campagne, in terraferma, per sfuggire al terribile morbo. Ma, nonostante gli sforzi per contrastare la pestilenza, nel solo mesi di novembre 1630, morirono più di 14000 persone. L’anno successivo morì anche il Doge Contarini prima di poter assistere alla posa della prima pietra della Basilica. Nell’arco di un anno e mezzo perirono più di 46000 persone: un quarto della popolazione di Venezia.
La Chiesa della Salute è un capolavoro dell'architettura barocca veneziana, fu progettata e costruita da Baldassarre Longhena dal 1631 al 1681. Di pianta ottagonale, con le facciate arricchite da numerose statue di marmo, è sormontata da un'enorme cupola emisferica e sembra poggiata su un'ampia scalinata che la slancia verso l'alto creando un riuscito effetto scenografico.